Il modo più semplice ed economico di sostenere la tua famiglia dall’estero!

Il modo più semplice ed economico di sostenere la tua famiglia dall’estero!

La famigerata Nuova Emigrazione, avvenuta nel XXI secolo, è stata causata dalla grave crisi economica mondiale iniziata a fine 2006. Questo terzo fenomeno emigratorio, interessa principalmente i giovani, spesso laureati, tant’è che nel gergo comune, questa nuova emigrazione è conosciuta come la “fuga dei cervelli”. Secondo l’anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE), il numero di cittadini italiani residenti al di fuori dell’Italia è passato dai 3.106.251 del 2006 ai 4.973.942 del 2017, con un incremento pari al 60,1% (fonte Wikipedia).

Tuttavia questo fenomeno ha coinvolto anche lavoratori del settore terziario.

Circa 1.100.000 giovani Italiani e non, lavorano in tutta Europa in ristoranti,bar e pasticcerie.

Da cosa “scappano” gli Italiani?

Come detto in precedenza circa 5 milioni di Italiani risiedo all’estero.

Tra questi ci sono anche moltissimi professionisti di alto profilo, sotto certi punti di vista “costretti” ad emigrare per mancanza di sbocchi o opportunità lavorative convincenti nel “bel paese”. Tantissimi dottori, ricercatori, architetti e professionisti di ogni genere, hanno deciso di emigrare sperando di affermarsi nella loro professione.

C’è chi emigra puramente per fini economici, chi ha una famiglia ed ha perso il lavoro, chi appena 18enne non sa che futuro intraprendere, chi semplicemente vuole provare una nuova esperienza o impare una lingua.

Tu, che stai leggendo questo articolo, sei probabilmente una di queste 5 milioni di persone, e sai bene quante difficoltà ci sono nel vivere in un paese con una lingua e cultura diversa.

Aiuta la tua famiglia in un istante

Scusate per la lunga (seppur doverosa) premessa.

Ricollegandoci al paragrafo precedente, il non conoscere la lingua del posto è frustrante soprattutto se non conosci nessuna persona del posto.

Questo comporta dei disagi non indifferenti, soprattutto quando si deve interagire con le istituzioni locali.

Per tale motivo, fino a pochi anni fa, moltissimi connazionali inviavano denaro a casa tramite MoneyGram o Western Union meglio noti come money transfer.

Certo, sono tuttora una comodità, basta andare in un loro punto, presentare la carta d’identità, dare gli estremi del beneficiario e pagare.

Fin troppo bello per essere vero? 

Tanti “pro” ma un unico grande “contro” – tasse troppo alte.

Se sei una persona che vive lontano dalla famiglia, magari in una casa condivisa con sconosciuti e il tuo unico intento è inviare soldi a casa, anche i centesimi contano. 

Ed ecco come iCard ti viene in soccorso! 

Che cos’è iCard?

Il servizio o per meglio dire i servizi offerti da iCard possono essere descritti in tantissimi ma comunque modi corretti.

Possiamo dire che siamo una fintech innovativa che sta spopolando in Europa, o che offriamo conti multi valuta senza costi di mantenimento.

Ma credo che a te, queste informazioni interessino relativamente.

Quello che a te interessa è come iCard possa aiutarti nella vita quotidiana.

Facciamo così, ti riassumo il tutto in 4 semplici parole: comodità, semplicità, convenienza e sicurezza. 

La comodità di poter avere fino a 21 IBAN in differenti valute.

La comodità di poter ricevere lo stipendio in un IBAN in una delle 7 valute estere supportate ( tra cui Franchi Svizzeri e British Pounds) e di poterlo convertire con tassi di cambio chiari in Euro. Il tutto istantaneamente e gratuitamente.

La semplicità nel verificare il conto direttamente da casa, in meno di 5 minuti ed in lingua Italiana.

Ti diamo la possibilità di identificare la tua identità tramite una breve video chiamata dalla durata media di 3 minuti. 

La convenienza di poter inviare soldi in Italia ed in tutta Europa gratuitamente e istantaneamente.

 

Ovunque tu ti trovi, a qualsiasi ora ed anche nel fine settimana il trasferimento sarà processato e ricevuto dal beneficiario in meno di 2 secondi!

Come? Beh hai addirittura due possibilità!

  1. Chiedi alla tua famiglia di aprire un conto iCard, vai nella lista dei contatti, scegli il beneficiario, inserisci l’importo ed invia. Et voilà! I fondi sono già pronti per essere prelevati dal beneficiario.
  2. Per un qualsiasi motivo i tuoi familiari non intendono aprire un conto iCard? Nessun problema! Ti ricordi in precedenza quando abbiamo accennato alla possibilità di aprire fino a 21 IBAN in valute differenti? Ecco, ci siamo dimenticati di dirti che puoi anche avere 5 carte Visa.

Facciamo un piccolo esempio:

Ti trovi in Svizzera di conseguenza ti interessa ricevere lo stipendio nell’IBAN in Franchi Svizzeri. A questo IBAN puoi associare una carta Visa. Apri un secondo conto in Euro e ordina un’altra carta in Euro. Questa carta può essere intestata ad un tuo familiare. Una volta ricevuto lo stipendio, trasferisci dall’IBAN in Franchi Svizzeri a quello in Euro, ed il familiare in possesso della carta avrà accesso alla somma trasferita.

 

La sicurezza: iCard AD è uno dei principali istituti di moneta elettronica in Europa, autorizzato da BNB, che fornisce servizi transfrontalieri in tutti i Paesi SEE ai sensi delle normative per il “passaporto europeo”, membro primario di MasterCard, VISA, JCB, AMEX, UnionPay, Bancontact, Borica e altri circuiti.

Il tuo denaro è protetto al 100%, in quanto iCard non investe il denaro depositato come le banche tradizionali, i depositi sono segregati per legge e quindi non si mischiano con il patrimonio di iCard.

 

Siamo qui per semplificarti la vita.

Dacci una possibilità, non te ne pentirai.